Jean-Micheal Basquiat

Jean Micheal Basquiat

Jean Micheal Basquiat, come Keith Haring, nasce nel mondo dei graffiti per divenire uno degli artisti più celebri dell'arte contemporanea.

Navigare Facile

La vita di Basquiat è breve ed intensa, in consonanza con la carriera eccentrica del pittore che negli Settanta riempiva di graffiti i muri di Manhattan per poi entrare nella celeberrima factory di Andy Warhol.

Negli anni ottanta il talento di Basquiat si afferma nell'intero pianeta, negli Stati Uniti come in Italia, e la consacrazione arriva con la partecipazione al Time Square Show del 1980, trampolino di lancio anche per Haring.

Basquiat compie la magia di unire e superare l'arte del Rinascimento, l'Espressionismo e la Pop-Art attraverso quadri popolati da creature e simboli eccezionalmente distanti fra loro.

Food

Fondamentali per l'artista sono le sue radici portoricane e haitiane, accostate ai ricordi dell'infanzia di Basquiat tra i quali i fumetti, mostri, forse anche quelli che gli tormentavano l'animo, ed oggetti della vita quotidiana.

Un altro marchio dell'artista contemporaneo è costituito dalle scritte che appaiono sulle sue opere.

Quale emblema della commistione amata da Basquiat possiamo ricordare il quadro Mona Lisa del 1983, la splendida rivisitazione della Gioconda di Leonardo che molti artisti delle avanguardie hanno rielaborato in maniera personale.

Ma non possiamo dimenticare come l'opera di Basquiat si intrecci alla sua vita, terminata a soli 27 anni per l'uso fatale di droghe, un'esistenza così intrigante da scatenare incessante interesse e curiosità e da meritare un film girato nel 1996.